Cosa rischia chi fotocopia libri universitari?

Introduzione

Anche le opere scientifiche e didattiche, fra le quali rientrano certamente i manuali universitari, sono protette dal diritto di autore, pertanto esse godono di particolari forme di tutela.

La materia è regolata dalla Legge 633/41, che riconosce all’autore il c.d. diritto morale o alla paternità, nonché, il diritto esclusivo allo sfruttamento economico.

Mentre il diritto morale è imprescrittibile, quello relativo all’utilizzazione economica, che  può essere ceduto e trasmesso per causa di morte agli eredi, si prescrive dopo il compimento del settantesimo anno dalla morte dell’ideatore.

Sicché, fino allo scadere del termine, soltanto chi detiene la facoltà di sfruttamento economico può produrre e vendere l’opera, mentre successivamente al settantesimo anno essa si considera di pubblico dominio.

Sanzioni previste per le copisterie

Secondo l’articolo 171 ter della Legge sul Diritto di Autore (L. 633/41), la riproduzione abusiva di opere letterarie, scientifiche, didattiche e musicali, realizzata con qualsiasi procedimento per fine di lucro, è punita con la reclusione da sei mesi a tre anni, oltre ad una multa che oscilla fra i 2.582,28 € ed i 15.493,71 €.

Inoltre, la sanzione è più grave per chi pone in vendita più di cinquanta copie o le immette su reti telematiche, oppure, esercita in forma imprenditoriale la vendita e la distribuzione. In tali casi è prevista la reclusione da uno a quattro anni ed una multa da 2.582,28 € a 15.493,71 €.

Compie il reato in esame esclusivamente chi realizza delle copie per fine di lucro, senza autorizzazione e senza corrispondere nulla agli aventi diritto, dunque la norma sarà applicabile alle copisterie che abusivamente vendono copie di testi scientifici e manuali universitari.

Il delitto potrebbe essere accertato anche dal semplice ritrovamento nei locali della copisteria di copie cartacee rilegate di diversi testi oppure di scansioni in formato pdf su pc, poiché si tratta di elementi che di per sé fanno intendere la finalità di vendita.

In queste circostanze, per evitare la condanna, il proprietario della copisteria dovrà riuscire a giustificare la loro detenzione, insinuando almeno il dubbio che esse non siano destinate alla vendita.

Il legislatore ha poi disposto che è libera la riproduzione per uso personale nei limiti del 15% di un’opera letteraria, scientifica o didattica, ma deve sempre essere corrisposto un compenso agli autori ed agli editori dei testi.

Dunque, uno studente può recarsi in copisteria per fotocopiare fino al 15% di un manuale ed in tal caso non si realizza alcun reato, tuttavia il centro copia dovrà sempre versare il compenso  dovuto agli aventi diritto per tale riproduzione.

Sanzioni previste per gli studenti

Fotocopiare abusivamente testi universitari per uso personale, invece, può comportare una multa da euro 51,65 ad euro 2.065,83 (art 171 L. 633/41).

Pertanto, fotocopiare un manuale (superando la soglia del 15%) con la propria stampante di casa o realizzare una scansione in pdf di un testo, integrerebbe una condotta passibile di multa.

In ogni caso è consentita la realizzazione di una copia fatta a mano del testo su di un quaderno, poiché ad essere vietati sono soltanto i mezzi di riproduzione idonei allo spaccio ed alla diffusione pubblica, ma ovviamente non risulta per nulla agevole una tale pratica.

Le fotocopie in biblioteca

Da ultimo, la legge prevede che fotocopiare opere esistenti in biblioteche accessibili al pubblico o scolastiche, nei musei pubblici o negli archivi pubblici, per uso personale, è concesso sempre nei limiti del 15 % del testo. Anche in questo caso bisogna però pagare un compenso forfettario a favore degli aventi diritto.

Avv. Fabio Montalto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...