Avere rapporti sessuali in auto è reato?

Alla luce del fatto che molto spesso si apprendono notizie su coppie sorprese ad appartarsi in macchina in parcheggi cittadini e luoghi di campagna, può sorgere spontanea la domanda se intrattenere rapporti sessuali in auto sia illecito. Per rispondere alla domanda è necessario esaminare la norma contenuta nell’art. 527 Codice penale.

Art. 527 c.p.  “Atti osceni”: “Chiunque, in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico, compie atti osceni è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 5.000 a euro 30.000.

Si applica la pena della reclusione da quattro mesi a quattro anni e sei mesi se il fatto è commesso all’interno o nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da minori e se da ciò deriva il pericolo che essi vi assistano.

Se il fatto avviene per colpa, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da cinquantuno euro a trecentonove euro”.

Questa norma è stata modificata a seguito della riforma introdotta dai decreti legislativi nn. 7 e 8 del 2016, i quali hanno depenalizzato fattispecie che una volta la legge identificava come reato. Infatti, prima del 2016 l’art. 527 c.p. prevedeva la pena della reclusione da tre mesi a tre anni per gli atti osceni in luogo pubblico. Oggi la nuova norma prevede una sanzione amministrativa pecuniaria da 5.000 a 30.000 euro per chiunque sia sorpreso a compiere gli atti osceni in un luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico. Ne deriva che porre in essere atti sessuali in auto in tali luoghi costituisce un illecito sanzionabile con la pena pecuniaria, non essendo più illecito penale a determinate condizioni che vedremo più avanti.

Cosa si intende per atti osceni?

Partiamo dal presupposto che l’art. 527 c.p. è posto a tutela della moralità pubblica e del buon costume, poiché sanziona quegli atti caratterizzati da oscenità che offendono il pudore. La pudicizia è quel sentimento che risulta offeso da comportamenti e atteggiamenti a sfondo sessuale che procurano una sensazione di disagio psicologico nei confronti di coloro che vi assistono. La giurisprudenza ha individuato come osceno quell’atteggiamento allusivo alla sfera sessuale della persona che suscita in colui che osserva una reazione emotiva di disagio e repulsione o di pulsione sessuale, in quanto si tratta di comportamenti tipicamente appartenenti alla sfera intima della vita privata (Cass. pen. sez. III, n. 37395/2004). 
Alla luce di tali considerazioni, appare evidente che l’intrattenere rapporti sessuali o anche atti sessualmente allusivi in una macchina è una condotta riconducibile alla categoria di atti osceni, in quanto le pose e i gesti lascivi, nonché la potenziale esposizione di genitali sono atti idonei ad offendere il sentimento del pudore.

Bisogna anche considerare che il buon costume ed il senso del pudore sono un insieme di valori che si sintetizzano nell’individuare ciò che è appropriato fare e non in pubblico, tenuto conto che tali valori cambiano nel corso del tempo con il variare dei costumi sociali. Dunque nelle varie epoche il senso del pudore è cambiato, variando così anche ciò che è ritenuto vergognoso e offensivo.

Luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico

Secondo la giurisprudenza della Cassazione per luogo pubblico si intende quello costantemente libero e accessibile a chiunque di fatto e di diritto; il luogo aperto al pubblico è quello accessibile solo in determinati momenti e/o rispettando determinate condizioni disposte da chi esercita una potestà sul luogo. In certi casi ad esso vi può accedere solo chi appartiene a determinate categorie di persone. Per i luoghi aperti al pubblico, l’illecito può essere integrato solo se commesso nel momento in cui i luoghi sono effettivamente resi accessibili al pubblico. Il luogo esposto al pubblico è quel luogo che, sebbene non sia pubblico o aperto o accessibile al pubblico, è comunque localizzato in modo tale che un numero indeterminato di persone possa vedere ciò che avviene o si fa al suo interno. Precisiamo che per il luogo pubblico o aperto al pubblico basta che sussista la possibilità astratta che gli altri vedano ciò che si compie in esso, a prescindere dal fatto che ciò avvenga di notte, o che esso sia un luogo appartato o in campagna ( Cass. pen. sez. VI, n. 10459/1966).

Conclusioni

Alla luce delle considerazioni su esposte, si può affermare che il compimento di atti sessuali in macchina in un parcheggio nelle zone di un porto o vicino ai giardini pubblici o anche in campagna è un atto osceno e illecito che, dopo la depenalizzazione del 2016, viene punito con delle sanzioni amministrative pecuniarie piuttosto salate per ciascun singolo partner e non in solido alla coppia. Attenzione, perché l’illecito risulterà ovviamente integrato anche nel caso in cui gli atti sessuali avvengano non in macchina ma nel camerino di un negozio di abbigliamento o nei bagni o tra le poltrone di un cinema.

Come già anticipato, la fattispecie assume i caratteri di illecito penale nel caso in cui gli atti sessuali vengano posti in essere all’interno o nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da minori e se da ciò deriva il pericolo che essi vi assistano. In tal caso la pena sarà quella della reclusione da quattro mesi a quattro anni e sei mesi, poiché la norma mira a preservare maggiormente lo sviluppo della maturità sessuale dei minori, in modo tale che essa non sia pregiudicata dall’aver assistito ad atti osceni da parte di adulti. Chiaramente il reato penale di cui al secondo comma dell’art. 527 c.p. risulterà integrato nel caso in cui gli atti osceni vengano posti in essere nel parcheggio di una scuola in orari di lezione o in qualunque luogo ove statisticamente sia molto probabile incontrare bambini, come ad esempio all’interno di un autobus di linea adibito al trasporto urbano di una grande città (Cass. pen. n. 56075/2017).

Avv. Andrea Accardi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...